Bocciolone antincendio

bocciolone-antincendio

Il signor Basilio Bocciolone, classe 1872, discendente di un' antica famiglia valsesiana, non avrebbe mai immaginato che la sua azienda, creata nel 1898 in un locale a fianco della sua bella casa di Valduggia in puro stile valsesiano, avrebbe dato origine ad un' attività protrattasi nel tempo così tanti anni.Il signor Basilio Bocciolone era uno di quegli uomini che credono nella funzione quasi sacrale del lavoro e con geniale intuizione aveva dedicato la sua vita alla lavorazione della lastra di rame e dei suoi derivati.

Ai primordi della industrialzzazione della Valsesia, egli aveva intuito che l' impiego di questo prezioso materiale dalle grandi possibilità di utilizzazione, grazie alla sua malleabilità e durata nel tempo, avrebbe consentito di passare dagli usi artigianali per la costruzione di arnesi domestici a quelli industriali della fabbricazione delle caldaie, impianti per cartiere ed altri complessi produttivi. Le caldaie delle prime macchine per il caffè espresso portavano il marchio "Bocciolone", che già allora annoverava tra i suoi clienti ditte come Arduino, Ansaldo, Bemberg, Cimbali, La Carimali e tanti altri nomi allora di grande prestigio.

L' azienda era progredita e si era affermata anche fuori zona e nel 1938 otteneva il diploma rilasciato dall' Ente Nazionale per l' artigianato e le piccole industrie, di partecipazione alla III Mostra Mercato della città di Biella. Purtroppo, il periodo bellico non favorì questo tipo di produzione, che non poteva essere adattata ad usi strategici e subentrò un periodo di marcata flessione aziendale. Nel dopoguerra il figlio del fondatore, Aldo Bocciolone, rilanciò l' attività paterna ed iniziò la conificazione del tubo di rame con l' ausilio di una moderna martellatrice dando vita alla produzione in serie delle prime lance in rame per antincendio. Fu la signora Caterina Bocciolone, figlia di Aldo, ad accollarsi la responsabilità di proseguire e dare impulso all' attività familiare, ampliando la gamma di prodotti: dalle lance di rame a valvolame ed alla raccorderia di ottone e di bronzo, fino a coprire le esigenze del settore merceologico dell' antincendio per acqua ed ottenendo di iscrivere la sua ditta tra i fornitori del Ministero dell' Interno.

Nel frattempo, l' azienda aveva fatto costruire un moderno stabilimento ed aveva acuito la sua penetrazione nel mercato nazionale. Nel 1970 la Camera di Commercio di Vercelli premiava la ditta Bocciolone Aldo di Bocciolone Caterina con una medaglia d' oro " per 72 anni di ininterrotta attivita' " rilasciando il relativo diploma. Nel 1979 la ditta Bocciolone Aldo, trasformata in Società per Azioni, ha continuato, con impegno confacente alla sua natura di azienda piemontese, a conquistare nuovi mercati anche oltre i confini nazionali, affiancando nell' attività direzionale il dott. Dario Galletti, procuratore della società e consorte della signora Bocciolone.La signora Bocciolone, figlia d' arte, e' l' amministratore unico della società ed ora si appresta a passare il testimone ai figli: dott. Paolo Galletti e ing. Stefano Galletti.

Anche lo stabilimento di via Monte Fenera a Valduggia, peraltro già ampliato all' inizio degli anni '80, si è rivelato insufficiente a soddisfare le nuove esigenze createsi dall' estensione della gamma degli articoli, che ora copre anche normative extra-nazionali, e dalla acquisizione di macchinari a controllo numerico dell' ultima generazione serviti da stazioni di carico automatizzate. Inoltre l' introduzione di sistemi di controllo qualità e la necessità di soddisfare le esigenze della nuova legislazione sui luoghi di lavoro ha spinto la direzione aziendale a decidere la costruzione di un nuovo spazioso stabilimento, sito nella Z.I. di Varallo Sesia, che e' diventato operativo nel 1998. Nello stesso anno è stato celebrato il centenario dell' azienda.

La Bocciolone S.p.A. vuole riservare un ringraziamento particolare alla sua affezionata clientela, senza la quale lo sforzo produttivo sarebbe vano e si augura che l' apprezzamento di quanti le hanno dato fiducia sia lo stimolo a raggiungere nuovi traguardi negli anni futuri.

Login